All for Joomla All for Webmasters

Blog

i sensi della Norma Transitoria n. 1 dell’Accordo Collettivo Nazionale per la pediatria di Libera Scelta , sancito con intesa in sede di Conferenza Stato Regioni in data 21 giugno 2018, i pediatri che abbiano acquisito il diploma di specializzazione in pediatria o discipline equipollenti (ai sensi della tabella B del D.M. 30 gennaio 1998 e s.m.i.) successivamente al 31 gennaio 2018 possono presentare domanda per l’inserimento nella graduatoria regionale, valevole per il 2019, entro il 15 settembre 2018.
 
I medici che hanno già presentato domanda di iscrizione alla graduatoria regionale di Pediatria di Libera Scelta con riserva entro il 31/01/2018, non devono presentare nuovamente domanda ai sensi della citata norma transitoria ma, qualora non avessero ancora provveduto, devono trasmettere, a scioglimento della riserva, autocertificazione relativa all’avvenuto conseguimento del diploma di specializzazione in pediatria o discipline equipollenti.
 
La domanda deve essere corredata dall’autocertificazione del titolo nel frattempo acquisito e dei titoli accademici e di servizio posseduti alla data del 31 dicembre 2017 e deve essere spedita a mezzo raccomandata o consegnata a mano entro e non oltre il 15.09.2018 all’Assessorato Regionale della Salute – Dipartimento pianificazione strategica – Servizio 1 “Personale del S.S.R. Dipendente e Convenzionato” – Piazza Ottavio Ziino n.24 – 90145 Palermo.
 
Per l’accoglimento della domanda farà fede il timbro postale o il timbro apposto dall’ufficio protocollo se consegnata a mano. L’Amministrazione regionale non si assume alcuna responsabilità nel caso di mancato recapito della domanda né per eventuali disguidi postali non imputabili all’Amministrazione stessa. Pertanto la ricevuta rilasciata dall’Ufficio Postale o dall’Ufficio protocollo dell’Assessorato se consegnata a mano, saranno gli unici documenti validi da produrre per comprovare l’avvenuta presentazione della domanda.
 
Ai sensi del DPR 445/00 e smi i titolo accademici, di studio e di servizio devono essere prodotti utilizzando:
 
Le dichiarazioni di cui ai precedenti punti dovranno essere spedite, a pena di esclusione, unitamente a fotocopia di un documento di identità in corso di validità.
 
La mancanza dei requisiti di accesso, la mancata compilazione e sottoscrizione della dichiarazione sostitutiva di certificazione, la mancata trasmissione di una copia di un documento di identità comportano l’esclusione dalla graduatoria.
 
Per eventuali informazioni è possibile rivolgersi ai competenti uffici della Regione Siciliana contattando i seguenti numeri telefonici: 091/7075782 - 091/7075566
 
 
Ai sensi della Norma Transitoria n. 1 dell’Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con i Medici di Medicina Generale, sancito con intesa in sede di Conferenza Stato Regioni in data 21 giugno 2018, i medici che abbiano acquisito il diploma di formazione specifica in medicina generale successivamente al 31 gennaio 2018 possono presentare domanda per l’inserimento nella graduatoria regionale, valevole per il 2019, entro il 15 settembre 2018.
 
I medici che hanno già presentato domanda di iscrizione alla graduatoria regionale di medicina generale con riserva entro il 31/01/2018, non devono presentare nuovamente domanda ai sensi della citata norma transitoria ma, qualora non avessero ancora provveduto, devono trasmettere, a scioglimento della riserva, autocertificazione relativa all’avvenuto conseguimento del diploma di formazione specifica in medicina generale.
 
La domanda deve essere corredata dall’autocertificazione del titolo nel frattempo acquisito e dei titoli accademici e di servizio posseduti alla data del 31 dicembre 2017 e deve essere spedita a mezzo raccomandata o consegnata a mano entro e non oltre il 15.09.2018 all’Assessorato Regionale della Salute – Dipartimento pianificazione strategica – Servizio 1 “Personale del S.S.R. Dipendente e Convenzionato” – Piazza Ottavio Ziino n. 24 – 90145 Palermo.
 
Per l’accoglimento della domanda farà fede il timbro postale o il timbro apposto dall’ufficio protocollo se consegnata a mano. L’Amministrazione regionale non si assume alcuna responsabilità nel caso di mancato recapito della domanda né per eventuali disguidi postali non imputabili all’Amministrazione stessa. Pertanto la ricevuta rilasciata dall’Ufficio Postale o dall’Ufficio protocollo dell’Assessorato se consegnata a mano, saranno gli unici documenti validi da produrre per comprovare l’avvenuta presentazione della domanda.
 
Ai sensi del DPR 445/00 e smi i titolo accademici, di studio e di servizio devono essere prodotti utilizzando:
 
Le dichiarazioni di cui ai precedenti punti dovranno essere spedite, a pena di esclusione, unitamente a fotocopia di un documento di identità in corso di validità.
 
La mancanza dei requisiti di accesso, la mancata compilazione e sottoscrizione della dichiarazione sostitutiva di certificazione, la mancata trasmissione di una copia di un documento di identità comportano l’esclusione dalla graduatoria.
 
Per eventuali informazioni è possibile rivolgersi ai competenti uffici della Regione Siciliana contattando i seguenti numeri telefonici: 091/7075782 - 091/7075837 - 091/7075566
 
 
 

Cari Colleghi,
il presente avviso, da parte della Commissione Nazionale per la Formazione Continua, segue di pochi giorni la delibera sulle tematiche di interesse nazionale inviata con Comunicazione FNOMCeO n° 10 del 7 febbraio 2018.

La Commissione Nazionale per la Formazione Continua, nel corso della riunione del 25 gennaio 2018, ha confermato la possibilità per tutti i professionisti sanitari di effettuare le operazioni di spostamento dei crediti acquisiti nel 2017 a recupero del debito formativo del triennio 2014-2016, entro e non oltre il 31 dicembre 2018, purché i crediti siano stati conseguiti entro il 31 dicembre 2017.

È possibile effettuare l'operazione autonomamente all'interno dell'area riservata ai singoli professionisti nel portale del CoGeAPS.


Il Presidente

Dott. Giovanni D'Ippolito

 

 All.to COMUNICAZIONE n. 18 FNOMCEO

Avviso di selezione per il reperimento di n. 220 medici specialisti per le esigenze delle Commissioni mediche di verifica e della Commissione medica superiore del Ministero dell’economia e delle finanze ai sensi della direttiva del Ministro dell’economia e delle finanze n. 027490 del 6 marzo 2015, nonché per l’istituzione di speciali elenchi

Data di pubblicazione: 27 Luglio 2018

Per l’espletamento delle attività medico legali di competenza delle Commissioni mediche di verifica del Ministero dell’economia e delle finanze ubicate nei capoluoghi di regione e della Commissione medica superiore con sede in Roma è indetta una selezione pubblica per il reperimento di duecentoventi medici specialisti, prioritariamente in medicina legale e in altre branche di interesse istituzionale, ripartiti nelle sedi delle commissioni come da allegato 1 all’avviso di selezione.

Il medico interessato dovrà produrre domanda di ammissione alla selezione esclusivamente in via telematica all’indirizzo www.concorsionline.mef.gov.it
La procedura di compilazione ed invio on–line della domanda dovrà essere completata entro le ore 12,00 del 14 settembre 2018. La procedura sarà attiva dalle ore 12,00 del 31 luglio 2018.
Per ulteriori informazioni si rinvia alla seguente pagina: https://www.concorsionline.mef.gov.it

Sarà dedicato alla Salute di genere il nuovo corso di formazione a distanza erogato gratuitamente da Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli odontoiatri (Fnomceo) a tutti i medici e gli odontoiatri italiani. On line dal 20 luglio, sulla piattaforma Fadinmed (www.fadinmed.it) e rimarrà attivo sino al 19 luglio 2019.

Maschio, caucasico, 70 kg di peso: per molti anni è stato questo il modello su cui erano condotti sia gli studi di base, sia le sperimentazioni cliniche sui farmaci. Le donne, come i bambini e gli anziani, erano considerate “popolazioni speciali”. Ma le donne si ammalano come e più degli uomini: secondo i dati pubblicati dall’Istat nel 2017, vivono più a lungo, ma non in buona salute. Le donne riportano meno frequentemente malattie croniche gravi ma più multicronicità e limitazioni motorie o sensoriali. Lamentano più degli uomini dolore fisico da moderato a molto forte (45,4% contro 27,6%). Tra le ultraottantenni la percentuale arriva al 58,6% a fronte del 39,2% degli uomini.

Soprattutto, si ammalano diversamente. E non è solo una questione di prevalenza, cioè di quanti sono gli individui colpiti, in un dato momento, da una determinata patologia. La questione è molto più complessa: uomini e donne si ammalano in modo diverso di una stessa patologia, presentano sintomi differenti, reagiscono in modo anche opposto alle terapie. Questo perché l’organismo maschile e quello femminile non sono uguali, anzi non potrebbero essere più divergenti: da un punto di vista anatomico, fisiologico, biochimico, ma anche a livello cellulare, e, più oltre, nell’espressione di uno stesso Dna. È come se uno stesso libro – la sequenza dei geni – fosse letto in diverse maniere.

“La Medicina di Genere rappresenta un obiettivo strategico che le organizzazioni sanitarie debbono perseguire anche nell’ottica di favorire parità di accesso ai servizi dei cittadini – spiega Roberto Stella, coordinatore dell’Area Strategica della Formazione FnomceoLa differenza di genere infatti influenza le esigenze sanitarie e farmacologiche dell’individuo determinando una diversa aderenza alle cure nonché una diversa modalità di accesso alle stesse. È necessario un lavoro inter e multidisciplinare, sono necessarie nuove risorse e ricerche oltre alla sensibilizzazione del mondo medico e della popolazione”.

“Questo corso si inserisce in un ampio progetto della Fnomceo sulla salute di genere  – continua Stellae sottolinea l’impegno della Federazione nel favorire una cultura e una presa in carico della persona che tenga presente le differenze di genere, non solo sotto l’aspetto anatomo-fisiologico, ma anche dal punto di vista biologico-funzionale, psicologico, sociale e culturale, oltre che ovviamente delle risposte alle cure”.

Il corso, che è frutto dell’impegno del Gruppo di Lavoro Fnomceo sulla Medicina di genere, coordinato da Teresita Mazzei, sarà strutturato – ed è la prima volta per i corsi Fadinmed – attraverso dieci video di venti minuti, seguiti da altrettanti questionari Ecm.

Molto vasta l’offerta dei corsi erogati da Fnomceo attraverso la piattaforma: di seguito, quelli attualmente disponibili.

CODICE ID CORSO FAD DATA INIZIO DATA FINE CREDITI
210660 LA SALUTE GLOBALE 01/12/17 30/11/18 10
212557 Allergie e intolleranze alimentari 01/01/18 31/12/18 10
212564 Vaccinazioni: efficacia, sicurezza e comunicazione 01/01/18 31/12/18 12
212570 La lettura critica dell’articolo medico-scientifico 01/01/18 31/12/18 5
218016 Come e quando usare i marcatori tumorali 22/02/18 21/02/19 10
231538 La meningite batterica: epidemiologia e gestione clinica 01/07/18 30/06/19 8
231540 Il Codice di Deontologia medica 01/07/18 30/06/19 12
232215 PNE 2017: come interpretare e usare i dati 15/07/18 14/07/19 12
232585 LA SALUTE DI GENERE 20/07/18 19/07/19 8