All for Joomla All for Webmasters

Blog

Avviso di selezione per il reperimento di n. 220 medici specialisti per le esigenze delle Commissioni mediche di verifica e della Commissione medica superiore del Ministero dell’economia e delle finanze ai sensi della direttiva del Ministro dell’economia e delle finanze n. 027490 del 6 marzo 2015, nonché per l’istituzione di speciali elenchi

Data di pubblicazione: 27 Luglio 2018

Per l’espletamento delle attività medico legali di competenza delle Commissioni mediche di verifica del Ministero dell’economia e delle finanze ubicate nei capoluoghi di regione e della Commissione medica superiore con sede in Roma è indetta una selezione pubblica per il reperimento di duecentoventi medici specialisti, prioritariamente in medicina legale e in altre branche di interesse istituzionale, ripartiti nelle sedi delle commissioni come da allegato 1 all’avviso di selezione.

Il medico interessato dovrà produrre domanda di ammissione alla selezione esclusivamente in via telematica all’indirizzo www.concorsionline.mef.gov.it
La procedura di compilazione ed invio on–line della domanda dovrà essere completata entro le ore 12,00 del 14 settembre 2018. La procedura sarà attiva dalle ore 12,00 del 31 luglio 2018.
Per ulteriori informazioni si rinvia alla seguente pagina: https://www.concorsionline.mef.gov.it

Cari Colleghi,
il presente avviso, da parte della Commissione Nazionale per la Formazione Continua, segue di pochi giorni la delibera sulle tematiche di interesse nazionale inviata con Comunicazione FNOMCeO n° 10 del 7 febbraio 2018.

La Commissione Nazionale per la Formazione Continua, nel corso della riunione del 25 gennaio 2018, ha confermato la possibilità per tutti i professionisti sanitari di effettuare le operazioni di spostamento dei crediti acquisiti nel 2017 a recupero del debito formativo del triennio 2014-2016, entro e non oltre il 31 dicembre 2018, purché i crediti siano stati conseguiti entro il 31 dicembre 2017.

È possibile effettuare l'operazione autonomamente all'interno dell'area riservata ai singoli professionisti nel portale del CoGeAPS.


Il Presidente

Dott. Giovanni D'Ippolito

 

 All.to COMUNICAZIONE n. 18 FNOMCEO

 

buone vacanze 2018

Si informa che gli Uffici dell’Ordine rimarranno chiusi per le consuete ferie estive da lunedì 13 agosto a venerdì 31 agosto.

Gli uffici riapriranno lunedì 3 Settembre 2018.

 

La Segreteria.

 

Sarà dedicato alla Salute di genere il nuovo corso di formazione a distanza erogato gratuitamente da Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli odontoiatri (Fnomceo) a tutti i medici e gli odontoiatri italiani. On line dal 20 luglio, sulla piattaforma Fadinmed (www.fadinmed.it) e rimarrà attivo sino al 19 luglio 2019.

Maschio, caucasico, 70 kg di peso: per molti anni è stato questo il modello su cui erano condotti sia gli studi di base, sia le sperimentazioni cliniche sui farmaci. Le donne, come i bambini e gli anziani, erano considerate “popolazioni speciali”. Ma le donne si ammalano come e più degli uomini: secondo i dati pubblicati dall’Istat nel 2017, vivono più a lungo, ma non in buona salute. Le donne riportano meno frequentemente malattie croniche gravi ma più multicronicità e limitazioni motorie o sensoriali. Lamentano più degli uomini dolore fisico da moderato a molto forte (45,4% contro 27,6%). Tra le ultraottantenni la percentuale arriva al 58,6% a fronte del 39,2% degli uomini.

Soprattutto, si ammalano diversamente. E non è solo una questione di prevalenza, cioè di quanti sono gli individui colpiti, in un dato momento, da una determinata patologia. La questione è molto più complessa: uomini e donne si ammalano in modo diverso di una stessa patologia, presentano sintomi differenti, reagiscono in modo anche opposto alle terapie. Questo perché l’organismo maschile e quello femminile non sono uguali, anzi non potrebbero essere più divergenti: da un punto di vista anatomico, fisiologico, biochimico, ma anche a livello cellulare, e, più oltre, nell’espressione di uno stesso Dna. È come se uno stesso libro – la sequenza dei geni – fosse letto in diverse maniere.

“La Medicina di Genere rappresenta un obiettivo strategico che le organizzazioni sanitarie debbono perseguire anche nell’ottica di favorire parità di accesso ai servizi dei cittadini – spiega Roberto Stella, coordinatore dell’Area Strategica della Formazione FnomceoLa differenza di genere infatti influenza le esigenze sanitarie e farmacologiche dell’individuo determinando una diversa aderenza alle cure nonché una diversa modalità di accesso alle stesse. È necessario un lavoro inter e multidisciplinare, sono necessarie nuove risorse e ricerche oltre alla sensibilizzazione del mondo medico e della popolazione”.

“Questo corso si inserisce in un ampio progetto della Fnomceo sulla salute di genere  – continua Stellae sottolinea l’impegno della Federazione nel favorire una cultura e una presa in carico della persona che tenga presente le differenze di genere, non solo sotto l’aspetto anatomo-fisiologico, ma anche dal punto di vista biologico-funzionale, psicologico, sociale e culturale, oltre che ovviamente delle risposte alle cure”.

Il corso, che è frutto dell’impegno del Gruppo di Lavoro Fnomceo sulla Medicina di genere, coordinato da Teresita Mazzei, sarà strutturato – ed è la prima volta per i corsi Fadinmed – attraverso dieci video di venti minuti, seguiti da altrettanti questionari Ecm.

Molto vasta l’offerta dei corsi erogati da Fnomceo attraverso la piattaforma: di seguito, quelli attualmente disponibili.

CODICE ID CORSO FAD DATA INIZIO DATA FINE CREDITI
210660 LA SALUTE GLOBALE 01/12/17 30/11/18 10
212557 Allergie e intolleranze alimentari 01/01/18 31/12/18 10
212564 Vaccinazioni: efficacia, sicurezza e comunicazione 01/01/18 31/12/18 12
212570 La lettura critica dell’articolo medico-scientifico 01/01/18 31/12/18 5
218016 Come e quando usare i marcatori tumorali 22/02/18 21/02/19 10
231538 La meningite batterica: epidemiologia e gestione clinica 01/07/18 30/06/19 8
231540 Il Codice di Deontologia medica 01/07/18 30/06/19 12
232215 PNE 2017: come interpretare e usare i dati 15/07/18 14/07/19 12
232585 LA SALUTE DI GENERE 20/07/18 19/07/19 8
enpam
Libera professione, entro luglio le dichiarazioni
 
Il 31 luglio 2018 scadono i termini per comunicare il reddito prodotto nell’anno 2017
In caso di invio oltre il termine del 31 luglio, è prevista una sanzione di € 120,00
 
Entro il 31 luglio 2018 i professionisti iscritti all'E.N.P.A.M. sono tenuti a comunicare, tramite la compilazione del Modello D, il reddito derivante dall'esercizio della professione medica e odontoiatrica prodotto nel corso dell'anno 2017. La dichiarazione del reddito professionale può essere effettuata in via telematica previa registrazione presso l'Area Riservata del Portale della Fondazione ENPAM.
In alternativa, tale dichiarazione può essere effettuata mediante l'invio del modulo cartaceo, sempre entro il suddetto termine. La dichiarazione può essere effettuata utilizzando il Modello D 2018 personalizzato spedito a domicilio nel mese di giugno. Può essere restituito con raccomandata semplice (senza ricevuta di ritorno) utilizzando il nuovo indirizzo: Fondazione ENPAM - Servizio Contributi e attività ispettiva - CP 7216 - 00162 ROMA.
I medici e gli odontoiatri registrata nell’Area riservata del sito Internet della Fondazione www.enpam.it hanno l’opportunità di fare la dichiarazione online, sempre entro il 31 luglio.
Ricordiamo che il mancato ricevimento del modello D, che può essere reperito all'interno di questa notizia o presso la sede dell’Ordine, non esonera l’iscritto dall’obbligo di presentazione della dichiarazione entro il 31 luglio.
Il reddito assoggettato a contribuzione presso la "Quota B" del Fondo Generale è quello derivante dall'esercizio, anche in forma associata, della professione medica e odontoiatrica, al netto delle spese sostenute per produrlo. Concorrono, altresì, a formare tale reddito i compensi, anche se equiparati ai fini fiscali ai redditi di lavoro dipendente, che derivano dallo svolgimento di attività attribuite all'iscritto in ragione della sua particolare competenza professionale.
Il contributo dovuto alla "Quota B" del Fondo Generale sarà determinato dagli Uffici dell'Ente sulla base dei dati indicati nel Modello D 2018. Il relativo pagamento dovrà essere effettuato in un'unica soluzione entro il 31 ottobre del corrente anno oppure, su richiesta, in due (31 ottobre e 31 dicembre 2018) o cinque rate (31 ottobre e 31 dicembre 2018, 28 febbraio, 30 aprile e 30 giugno 2019).
Il mancato ricevimento del bollettino non esonera dal pagamento del contributo; in tal caso dovrà essere contattata tempestivamente la Banca Popolare di Sondrio al numero verde: 800.24.84.64. Gli utenti registrati presso il portale www.enpam.it possono, inoltre, reperire un duplicato del bollettino accedendo all’Area riservata di tale sito. In questo caso il pagamento può essere effettuato esclusivamente presso qualsiasi Istituto di Credito.
Si ricorda, che i contributi previdenziali sono interamente deducibili dall'imponibile fiscale, ai sensi dell'articolo 10, comma 1, lett. e), del Testo Unico delle Imposte sui Redditi (DPR 22 dicembre 1986, n.917).
 
LINK PER APPROFONDIRE: